→ 6 agosto » h 21.00 » Javiod, Doues

LA PROFONDITÀ DEL BUIO

In collaborazione con Scuola di Musica di Fiesole

BQ – Baritone Sax Quartet
Alda Dalle Lucche
saxofono baritono e contralto
Gabriele Nardoni
saxofono baritono
Giovanni Uscidda
saxofono baritono
Giulia Fidenti
saxofono baritono

Il festival prosegue sui prati di Doues per
un concerto a lume di candele, nell’insolita suggestione profonda di quattro sassofoni baritono. Sonorità che emozionano, incuriosiscono, fanno riflettere, commuovono, insinuano il dubbio: il suono che ha il colore del buio, della nebbiosità delle ombre, della profondità e potenza della notte, il suono della memoria che si intreccia con echi lontani di un saxofono contralto.

Sotto la luce delle stelle e al fianco della luce di candele echeggeranno musiche di Ludovico Einaudi, Max Richter, Manuel De Falla, Zbigniew Preisner, Marc Mellits, Jocelyn Pook.

— Javiod è un antico villaggio di montagna incastonato nel tipico paesaggio, le sue
case sono prevalentemente situate lungo il corso del torrente Chenaille che attraversa Doues e raggiunge il Buthier a Valpelline. Si caratterizza per la quantità di case storiche in legno e pietra, per i fienili, o ancora per i due mulini storici, ora in disuso, e l’antico forno con annesso locale per la panificazione. Dal villaggio di Javiod parte il sentiero che da Doues conduce a Valpelline, bellissima e facile passeggiata adatta a grandi e piccini lungo la quale si può ammirare da vicino il calanco, dall’originale forma di fungo gigante